--- BLOG IN ALLESTIMENTO ---
Benvenuti in questo spazio in cui sto raccogliendo la mia collezione di libri
▶ Questo blog è facilmente raggiungibile anche da www.lastanzadiantonio.com
"Un bel libro, Marcus, non si valuta solo per le sue ultime parole, bensì sull'effetto cumulativo di tutte le parole che le hanno precedute. All'incirca mezzo secondo dopo aver finito il tuo libro, dopo averne letto l'ultima parola, il lettore deve sentirsi pervaso da un'emozione potente; per un istante, deve pensare soltanto a tutte le cose che ha appena letto, riguardare la copertina e sorridere con una punta di tristezza, perché sente che quei personaggi gli mancheranno. Un bel libro, Marcus, è un libro che dispiace aver finito". [Joël Dicker in "La verità sul caso Harry Quebert"]

venerdì 21 giugno 2024

Stephen King: La canzone di Susannah

Stephen King: La canzone di Susannah. La Torre Nera, vol. 6

Titolo originale: Song of Susannah
Formato: ePub (750.8 KB)
Pagine: 420
Editore: Sperling & Kupfer (12 maggio 2015)
ASIN: B00XDI0SSU

Data di acquisto: 15 ottobre 2015
Letto dal 12 al 21 giugno 2024

Sinossi
La fine della Torre Nera è sempre più vicina. Solo due Vettori sono rimasti a sorreggerla e, quando crolleranno, il perno dell'universo salterà e la realtà sarà sommersa dalle tenebre. Roland, l'ultimo cavaliere, e la sua banda combattono valorosamente l'avanzata del male, ma ora il gruppo non è più compatto. Il demone-femmina che si è impadronito del corpo di Susannah ha usato la sfera del buio per trasportarsi dal Medio-Mondo alla New York del 1999: proprio qui dovrà partorire la creatura concepita per distruggere la Torre. Sulle sue tracce si precipitano il piccolo Jake, Oy e Père Callahan. Nel frattempo Eddie e Roland "riappaiono" nel Maine, anno 1977. E se non ci sono parole per descrivere l'angoscia e lo stupore di Susannah quando apprende chi è il vero padre del nascituro, che dire dello choc dei due pistoleri quando si apre la porta di una casa e sulla soglia c'è nientemeno che...

L'incipit del libro
Prima stanza - Vettoremoto.
«Quanto durerà la magia»?
Nessuno rispose alla domanda di Roland. Così la pose di nuovo, questa volta volgendo lo sguardo in fondo al soggiorno della canonica, dove Henchick dei Manni sedeva con Cantab, che aveva sposato una delle sue numerose nipoti. I due uomini si tenevano per mano, secondo l'usanza della loro comunità. Quel giorno il vecchio aveva perso una nipote, ma se provava cordoglio, nella compostezza del suo volto di pietra non lo si leggeva.

La mia (brevissima) recensione
"Tutto a un tratto si sentiva stranamente irreale a se stesso, un'ombra attraverso la quale si riusciva quasi a vedere, sottile come... be', sottile come una pagina di libro. Non aiutava rendersi conto che quel mondo, situato nell'estate del 1977 sull'asse del tempo, sembrava molto più reale di tutti gli altri dove e quando, compreso il suo".
Sesto (e penultimo) volume della serie della Torre Nera. E forse proprio il suo essere un'opera di transizione verso il capitolo finale della storia, ne fa un libro dalla trama molto spezzettata (Roland si ritrova nel Maine del 1977; Susannah, prossima al parto, nella New York di fine millennio). A tratti logorroica... colpa anche (o soprattutto?) delle frequenti e lunghe riflessioni mentali dei protagonisti. L'unica nota positiva, a mio giudizio, è data dal fatto che, tra i tanti nuovi personaggi che incontriamo durante lo scorrere della storia (ma sarebbe più giusto dire "delle storie"), faremo anche la conoscenza di un giovanissimo Stephen King, qui ancora all'inizio della sua carriera di scrittore.
📌 Voto: ⭐⭐ (2 su 5)

domenica 16 giugno 2024

La classifica dei libri più venduti


Dati relativi alla settimana da lunedì 3 a domenica 9 giugno 2024 (Fonte: La Lettura - Corriere della Sera del 16 giugno 2024):

1. Gianluca Gotto - Quando inizia la felicità
2. Zerocalcare - Quando muori resta a me
3. Selvaggia Lucarelli - Il vaso di Pandoro
4. Joël Dicker - Un animale selvaggio
5. Pera Toons - Che spasso!
6. Lauren Roberts - Powerless. Potere e inganno
7. Maurizio de Giovanni - Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
8. Angela Marsons - La mossa dell'assassino
9. Ana Huang - King of Wrath
10. Eshkol Nevo - Legami

[precedente classificaprecedente classifica]

giovedì 13 giugno 2024

Ecco il numero estivo della rivista "Il Libraio" in anteprima


Scarica gratuitamente il nuovo numero della rivista Il Libraio (in pdf ed epub)

Nel dubbio segui il tuo cuore
di Stefano Mauri

L'anno scorso abbiamo assistito a un esordio fulminante, quello di Francesca Giannone con La portalettere, pubblicato da Nord: è piaciuto così tanto da avere già raggiunto le 400mila copie vendute. È leggendo il suo nuovo romanzo, Domani, domani, che si ha la conferma di una capacità rara, quella di delineare le sorti di una famiglia con una precisa definizione dei personaggi i cui caratteri, ognuno con un profilo diversissimo, di fatto muovono la storia.
E con la storia evolvono i sentimenti, i rancori, le dinamiche famigliari, le pene e le gioie della vita. Vedremo chi ha un destino migliore, tra chi segue un'ambizione e chi nel dubbio segue cuore e istinto. Deliziosa l'ambientazione negli anni '60, con le sue musiche, le sue automobili, le sue ingenuità e la certezza di andare verso un futuro migliore per l'umanità. Un futuro che in gran parte ci ha deluso, anche se qualcosa di allora impensabile oggi accade: ho letto che a capo del più potente corpo militare del mondo, la Marina degli Stati Uniti, c'è una donna italoamericana: Lisa Franchetti. Ne prendano atto i generali scrittori improvvisati.
A proposito: complimenti ad Annalena Benini, prima direttrice donna, per il Salone del libro di Torino di maggior successo di sempre e a Erin Doom, che ha gestito come una consumata conduttrice gli incontri delle scrittrici di romance con centinaia di lettrici e lettori.
Un'altra saga famigliare viene proposta da Garzanti, con La primogenita di Sonia Milan, un romanzo che segue le vicende di una famiglia lungo oltre un secolo di storia attraverso la vita delle primogenite. Nord propone anche un romanzo coreano sulla gentilezza, Una piccola lavanderia a Yeonnam, di Kim Jiyun, nel quale un non luogo diventa invece il cuore di un quartiere grazie a un misterioso taccuino verde.
Cambiando genere, per chi ama le emozioni forti e le sfide alla ragione un grande evento è Eruption, l'avvincente thriller di Michael Crichton che James Patterson ha completato con la sua straordinaria maestria nel dipingere l'azione. Sembrano destinati a sempre maggior successo con Longanesi i gialli di Robert Gold, che sfidano il lettore a scoprire gli enigmi, come accade in Dieci secondi. E anche Il successore, il ritorno di Mikkel Birkegaard dopo tanti anni, è all'insegna di questo genere. Anche Guanda prosegue nel proporci i suoi eleganti noir, con Nessun perdono di Elisabetta Flumeri & Gabriella Giacometti e, sempre in questo genere, ricordiamo anche 1580: morte a Siviglia di Susana Martín Gijón, una scrittrice di noir storici di grande successo pubblicata da Ponte alle Grazie.
L'estate e le vacanze sono l'occasione ideale per darsi a quelle letture che si sono lasciate indietro durante l'anno. Ecco perché, come di consueto, al centro della rivista riproponiamo i libri che sono stati più apprezzati dai lettori nei mesi recenti. Tra tutti, se ve li siete persi, Carrisi, Gazzola, Giannone, Mancuso, Kingsley e le giovani scrittrici di successo di Magazzini Salani. Ancora vendutissimi poi, se non lo avete ancora fatto sono assolutamente da leggere, due best seller straordinari: I Leoni di Sicilia di Stefania Auci e Finché il caffè è caldo di Toshikazu Kawaguchi.
Buona estate, col cuore.

mercoledì 12 giugno 2024

Ken Follett: Fu sera e fu mattina

Ken Follett: Fu sera e fu mattina. Serie di Kingsbridge, vol. 4 (prequel)

Titolo originale: The Evening and the Morning
Formato: copertina rigida
Pagine: 792
Editore: Mondadori (15 settembre 2020)
ISBN-13: 9788804722120

Data di acquisto: 10 settembre 2020
Letto dal 31 maggio al 12 giugno 2024

Sinossi
Il prequel de I pilastri della terra. 17 giugno 997. Non è ancora l'alba quando a Combe, sulla costa sudoccidentale dell'Inghilterra, il giovane costruttore di barche Edgar si prepara con trepidazione a fuggire di nascosto con la donna che ama. Ma i suoi piani vengono spazzati via in un attimo da una feroce incursione dei vichinghi, che mettono a ferro e fuoco la sua cittadina, distruggendo ogni cosa e uccidendo chiunque capiti loro a tiro. Edgar sarà costretto a partire con la sua famiglia per ricominciare tutto da capo nel piccolo e desolato villaggio di Dreng's Ferry. Dall'altra parte della Manica, in terra normanna, la giovane contessa Ragna, indipendente e fiera, si innamora perdutamente del nobile inglese Wilwulf e decide impulsivamente di sposarlo e seguirlo nella sua terra, contro il parere di suo padre, il conte Hubert di Cherbourg. Si accorgerà presto che lo stile di vita al quale era abituata in Normandia è ben diverso da quello degli inglesi, la cui società arretrata vive sotto continue minacce di violenza e dove Ragna si ritroverà al centro di una brutale lotta per il potere. In questo contesto, il sogno di Aldred, un monaco colto e idealista, di trasformare la sua umile abbazia in un centro di erudizione e insegnamento entra in aperto conflitto con le mire di Wynstan, un vescovo abile e spietato pronto a tutto pur di aumentare le sue ricchezze e il suo potere. Le vite di questi quattro personaggi si intersecano, in un succedersi di continui colpi di scena, negli anni più bui e turbolenti del Medioevo che termina dove I pilastri della terra hanno inizio.

L'incipit del libro
Giovedì 17 giugno 997. Edgar si rese conto che era difficile restare svegli tutta la notte, persino in quella più importante della tua vita.
Aveva steso il mantello sulle canne che coprivano il pavimento e vi si era sdraiato sopra, con indosso la tunica di lana marrone lunga fino alle ginocchia che era tutto ciò che portava d'estate, giorno e notte. In inverno si avvolgeva nel mantello e si metteva accanto al fuoco. Ora, però, la temperatura era mite: mancava una settimana al giorno di mezza estate, in cui si ricordava san Giovanni Battista.

La mia (brevissima) recensione
"Un uomo ignorante pensa che gli stranieri siano stupidi e non si rende conto che anche lui farebbe la figura dello stupido se andasse in un altro paese".
Romanzo bellissimo e coinvolgente; e non esagero se dico che è il mio preferito di tutta la saga di Kingsbridge, meglio perfino de I pilastri della terra. Ci catapulta in un viaggio nell'anno Mille; infatti, essendo un prequel del libro appena citato, spazia in un arco di tempo che va da giugno 997 a gennaio 1007.
Spettacolari, e molto interessanti, le descrizioni degli usi e costumi dell'epoca medievale, soprattutto per quanto riguarda i popoli normanni (nord della Francia) ed inglesi.
📌 Voto: ⭐⭐⭐⭐⭐ (5 su 5)

domenica 9 giugno 2024

La classifica dei libri più venduti


Dati relativi alla settimana da lunedì 27 maggio a domenica 2 giugno 2024 (Fonte: La Lettura - Corriere della Sera del 9 giugno 2024):

1. Alberto Ferrarini - Numerologia antica
2. Stefania S. - Badlands. Incantevole tentazione
3. Lauren Roberts - Powerless. Potere e inganno
4. Zerocalcare - Quando muori resta a me
5. Selvaggia Lucarelli - Il vaso di Pandoro
6. Angela Marsons - La mossa dell'assassino
7. Joël Dicker - Un animale selvaggio
8. Pera Toons - Che spasso!
9. Fabiola Di Sotto - Cucina vegetale da paura
10. Maurizio de Giovanni - Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone

domenica 2 giugno 2024

Libri (e fumetti) letti a maggio 2024… e quelli da leggere a giugno!

I libri (ed i fumetti) che ho letto e recensito a maggio:
10: Zagor, albo n. 757 (706 di maggio 2024) - Verso un oscuro destino
14: Giorgio Faletti - Io sono Dio
17: Julia, albo n. 296 (maggio 2023) - Il bersaglio
20: Julia, albo n. 303 (dicembre 2023) - Se son rose, sfioriranno

Ed i libri in lettura per giugno (ma non necessariamente in quest'ordine… e non è neanche detto che siano questi):
Ken Follett - Fu sera e fu mattina [già in lettura]
Stephen King - La canzone di Susannah. La Torre nera, vol. 6
Christian Jacq - L'inferno del giudice. Il romanzo di Kheops, vol. 1
JK Rowling - Animali fantastici 3. I segreti di Silente. Screenplay originale

La classifica dei libri più venduti


Dati relativi alla settimana da lunedì 20 a domenica 26 maggio 2024 (Fonte: La Lettura - Corriere della Sera del 2 giugno 2024):

1. Zerocalcare - Quando muori resta a me
2. Selvaggia Lucarelli - Il vaso di Pandoro
3. Stephen King - You like it darker. Salto nel buio
4. Maurizio de Giovanni - Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
5. Pera Toons - Che spasso!
6. Joël Dicker - Un animale selvaggio
7. Corrado Augias - La vita s'impara
8. Felicia Kingsley - Bugiarde si diventa. Ed. limitata
9. Gad Lerner - Gaza
10. Federico Rampini - Il nuovo impero arabo

venerdì 31 maggio 2024

Antonio Scurati: M. Il figlio del secolo

Antonio Scurati: M. Il figlio del secolo. Il romanzo di Mussolini, vol. 1

Formato: ePub (1 MB)
Pagine: 841
Editore: Bompiani (12 settembre 2018)
ASIN: B07GZP2458

Data di acquisto: 19 maggio 2024
Letto dal 19 al 31 maggio 2024

Sinossi
La saggistica ha dissezionato ogni aspetto della sua vita, nessuno però aveva mai trattato la parabola di Mussolini e del fascismo come se si trattasse di un romanzo. Un romanzo - e questo è il punto cruciale - in cui d'inventato non c'è nulla.
Lui è come una bestia: sente il tempo che viene. Lo fiuta. E quel che fiuta è un'Italia sfinita, stanca della casta politica, della democrazia in agonia, dei moderati inetti e complici. Allora lui si mette a capo degli irregolari, dei delinquenti, degli incendiari e anche dei "puri", i più fessi e i più feroci.
Lui in un rapporto di Pubblica Sicurezza del 1919 è descritto come "intelligente, di forte costituzione, benché sifilitico, sensuale, emotivo, audace, facile alle pronte simpatie e antipatie, ambiziosissimo, al fondo sentimentale".
Lui è Benito Mussolini, ex leader socialista cacciato dal partito, agitatore politico indefesso, direttore di un piccolo giornale di opposizione. Sarebbe un personaggio da romanzo se non fosse l'uomo che più d'ogni altro ha marchiato a sangue il corpo dell'Italia.
Non è inventato nulla del dramma di cui qui si compie il primo atto fatale, tra il 1919 e il 1925: nulla di ciò che Mussolini dice o pensa, nulla dei protagonisti (D'Annunzio, Margherita Sarfatti, un Matteotti stupefacente per il coraggio come per le ossessioni che lo divorano) né della pletora di squadristi, Arditi, socialisti, anarchici che sembrerebbero partoriti da uno sceneggiatore in stato di sovreccitazione creativa.
Il risultato è un romanzo documentario impressionante non soltanto per la sterminata quantità di fonti a cui l'autore attinge, ma soprattutto per l'effetto che produce. Fatti dei quali credevamo di sapere tutto, una volta illuminati dal talento del romanziere, producono una storia che suona inaudita e un'opera senza precedenti nella letteratura italiana.

L'incipit del libro
Fondazione dei Fasci di combattimento
Milano, piazza San Sepolcro, 23 marzo 1919
Affacciamo sulla piazza del Santo Sepolcro. Cento persone scarse, tutti uomini che non contano niente. Siamo pochi e siamo morti.
Aspettano che io parli ma io non ho nulla da dire.
La scena è vuota, alluvionata da undici milioni di cadaveri, una marea di corpi - ridotti a poltiglia, liquefatti - montata dalle trincee del Carso, dell'Ortigara, dell'Isonzo. I nostri eroi sono già stati uccisi o lo saranno. Li amiamo fino all'ultimo, senza distinzioni. Sediamo sul mucchio sacro dei morti.
Il realismo che segue ogni alluvione mi ha aperto gli occhi: l'Europa è oramai un palcoscenico senza personaggi. Tutti spariti: gli uomini con la barba, i padri monumentali melodrammatici, i magnanimi liberali piagnucolosi, gli oratori magniloquenti, colti e fioriti, i moderati e il loro buon senso, cui da sempre dobbiamo la nostra sciagura, i politici decotti che vivono nel panico del crollo imminente, elemosinando ogni giorno una proroga all'inevitabile evento. Per tutti loro la campana è suonata. Gli uomini vecchi saranno travolti da questa massa enorme, cinque milioni di combattenti premono ai confini territoriali, cinque milioni di ritornanti. Bisogna mettersi al passo, passo serrato. La previsione non cambia, farà brutto ancora. All'ordine del giorno è ancora la guerra. Il mondo va verso due grandi partiti: quelli che ci sono stati e quelli che non ci sono stati.

La mia recensione
"L'ora dell'Italia non è ancora suonata ma deve fatalmente venire. Nell'ordine interno l'Italia deve prima conquistare se stessa. Ecco il compito del fascismo".
Libro a metà strada tra un documento storico, un saggio ed romanzo in presa diretta (anche se in alcuni punti risulta essere un po' prolisso). Non posso dire che mi abbia esaltato, ma non posso nemmeno dire che non mi sia piaciuto.
Si tratta, lo avrete certamente capito, di un interessante lavoro per conoscere anche, e soprattutto, il contesto storico per capire (sempre se ciò sia possibile) le radici del fascismo.
Ogni capitolo è aperto citando ed esibendo documenti dell'epoca (di prefetture, di articoli pubblicati, di decreti ufficiali, di lettere private, ecc.); solo successivamente la narrazione di Scurati li mette insieme. E da questi particolari, quindi, avrete intuito che M. Il figlio del secolo non è proprio una lettura leggera.
Un testo molto utile ed interessante... che ci aiuta a comprendere i meccanismi della nascita di un populista, gli appoggi, gli interessi della società civile (di allora e di oggi); perché non siamo così lontani da non vedere che tali sistemi vengono usati ancora oggi. E, forse, è anche per questo che Antonio Scurati è scomodo e non piace ad una certa parte politica: è incontestabile!
📌 Voto: ⭐⭐⭐⭐ (4 su 5)

domenica 26 maggio 2024

La classifica dei libri più venduti


Dati relativi alla settimana da lunedì 13 a domenica 19 maggio 2024 (Fonte: La Lettura - Corriere della Sera del 26 maggio 2024):

1. Selvaggia Lucarelli - Il vaso di Pandoro
2. Zerocalcare - Quando muori resta a me
3. Maurizio de Giovanni - Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
4. Corrado Augias - La vita s'impara
5. Joël Dicker - Un animale selvaggio
6. Pera Toons - Che spasso!
7. Michela Murgia - Ricordatemi come vi pare
8. Ferzan Özpetek - Cuore nascosto
9. Alicia Giménez Bartlett - La donna che fugge
10. Stefania Andreoli - Io, te, l'amore

lunedì 20 maggio 2024

La classifica dei libri più venduti


Dati relativi alla settimana da lunedì 6 a domenica 12 maggio 2024 (Fonte: La Lettura - Corriere della Sera del 19 maggio 2024):

1. Zerocalcare - Quando muori resta a me
2. Stefania Andreoli - Io, te, l'amore
3. Maurizio de Giovanni - Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
4. Corrado Augias - La vita s'impara
5. Michela Murgia - Ricordatemi come vi pare
6. Rokia - Guilty
7. Joël Dicker - Un animale selvaggio
8. Alicia Giménez Bartlett - La donna che fugge
9. Pera Toons - Che spasso!
10. Ferzan Özpetek - Cuore nascosto

domenica 19 maggio 2024

Don Winslow: Città in rovine. Danny Ryan, vol. 3

Don Winslow: Città in rovine. Danny Ryan, vol. 3

Titolo originale: City in Ruins
Formato: ePub (889.3 KB)
Pagine: 451
Editore: HarperCollins Italia (3 aprile 2024)
ASIN: B0CX8YGMRT

Data di acquisto: 10 maggio 2024
Letto dal 14 al 18 maggio 2024

Sinossi
A volte devi diventare ciò che odi per proteggere ciò che ami.
Danny Ryan è diventato ricco. L'ex operaio portuale, membro della mafia irlandese braccato dalla legge, è ora un rispettato uomo d'affari: un magnate dei casinò di Las Vegas e socio silente in un gruppo che possiede due hotel di lusso. Insomma, ha tutto ciò che ha sempre voluto: una bella casa, un bambino che adora, una donna di cui potrebbe addirittura innamorarsi. Ma poi fa il passo più lungo della gamba.
Quando cerca di comprare un vecchio albergo su un lotto di terra di prima qualità con l'intenzione di costruirci il resort dei suoi sogni, finisce per scatenare una guerra contro i potenti broker immobiliari di Las Vegas, un'influente agente dell'FBI decisa a vendicarsi e il proprietario di un casinò rivale che ha contatti a dir poco loschi. E proprio quando Danny pensava di averci messo una pietra sopra, il passato risorge dalla tomba per trascinarlo di nuovo all'inferno.
Vecchi nemici tornano alla ribalta, decisi a portargli via tutto ciò che gli è caro, compreso suo figlio. Così, per salvare se stesso e tutto ciò che ama, Danny deve diventare ancora una volta il combattente spietato che era un tempo e che non avrebbe mai voluto essere di nuovo.
Spaziando dai quartieri malfamati di Providence ai corridoi del potere di Washington e Wall Street fino ai casinò dorati di Las Vegas, Città in rovine è un crime dal respiro epico, che parla di amore e odio, ambizione e disperazione, vendetta e compassione.

L'incipit del libro
Danny Ryan osserva il crollo dell'edificio.
Sembra scosso da un brivido, come un animale ferito, poi resta perfettamente immobile per un istante, come se non riuscisse ad accettare la morte, quindi collassa su se stesso. Tutto quello che resta, al posto del vecchio casinò, è una torre di polvere che s'innalza nell'aria, come un trucco da quattro soldi di un mago da salotto, ma molto più in grande.
Implosione, la chiamano, pensa Danny.
Un crollo dall'interno.
E non è sempre così?
Quasi sempre, almeno.
Il cancro che aveva ucciso sua moglie, la depressione che aveva distrutto il suo amore, il marciume morale che si era impossessato della sua anima.
Tutte implosioni, crolli dall'interno.

La mia (brevissima) recensione
"Sii onesto con te stesso, pensa. Vuoi più denaro perché il denaro è potere e il potere è sicurezza. E non sei mai abbastanza al sicuro. Non in questo mondo".
Che dire…? Questo Città in rovine è la degna conclusione della trilogia delle città e di Danny Ryan. Don Winslow non delude mai... peccato solo che questo romanzo sia la sua ultima opera: infatti, come lui stesso ha già annunciato, lascia la carriera di scrittore per dedicarsi all'attivismo politico in chiave anti-Trump.
Un romanzo che parte subito in quarta: Danny Ryan è finalmente diventato ricco e potente… ma gli scheletri nell'armadio sono troppi. Ed infatti, i suoi nemici di un tempo tornano più potenti che mai (anche a livello politico) e son decisi a toglierlo di mezzo, sia finanziariamente che fisicamente. Ma non hanno fatto i conti con la sua squadra di killer ed amici, e non hanno fatto i conti con la sua voglia di proteggere tutto ciò di più caro ha al mondo…
Leggetelo. Anzi, leggete tutte le opere dello scrittore newyorkese. Ne vale davvero la pena.
📌 Voto: ⭐⭐⭐⭐⭐ (5 su 5)

----------
Precedenti volumi della trilogia:

mercoledì 15 maggio 2024

Giorgio Faletti: Io sono Dio

Giorgio Faletti: Io sono Dio

Formato: Kindle (1296 KB)
Pagine: 523
Editore: La nave di Teseo (11 febbraio 2021)
ASIN: B08VKQJZVK

Data di acquisto: 18 settembre 2021
Letto dal 6 al 14 maggio 2024

Sinossi
Non c'è morbosità apparente dietro le azioni del serial killer che tiene in scacco la città di New York. Non sceglie le vittime seguendo complicati percorsi mentali. Non le guarda negli occhi a una a una mentre muoiono, anche perché non avrebbe abbastanza occhi per farlo. Una giovane detective che nasconde i propri drammi personali dietro a una solida immagine e un fotoreporter con un passato discutibile da farsi perdonare sono l'unica speranza di poter fermare uno psicopatico che nemmeno rivendica le proprie azioni. Un uomo che sta compiendo una vendetta terribile per un dolore che affonda le radici in una delle più grandi tragedie americane. Un uomo che dice di essere Dio.

L'incipit del libro
Inizio a camminare.
Cammino lento perché non ho bisogno di correre. Cammino lento perché non voglio correre. Tutto è previsto, anche il tempo legato al mio passo. Ho calcolato che mi bastano otto minuti. Al polso ho un orologio da pochi dollari e un peso nella tasca della giacca. È una giacca in tela verde sul davanti, sopra il taschino, sopra il cuore, una volta c'era una striscia cucita con un grado e un nome. Apparteneva a una persona il cui ricordo è sbiadito come se la sua custodia fosse stata affidata alla memoria autunnale di un vecchio. È rimasta solo una leggera traccia più chiara, un livido sul tessuto, sopravvissuto all'affronto di mille lavaggi quando qualcuno
chi?
perché?
ha strappato via quella striscia sottile e ha trasferito il nome prima su una tomba e poi nel nulla.
Adesso è una giacca e basta.
La mia giacca.

La mia (brevissima) recensione
"C'è una cosa della quale temo dobbiamo renderci conto, Paul. L'odio non è più un sentimento. Ormai sta diventando un virus. Quando arriva a infettare l'animo, la mente si perde. E le difese delle persone sono sempre più deboli".
Questo quinto romanzo "targato" Giorgio Faletti è un thriller psicologico che riesce ad amalgamare molto bene suspense ed azione… il tutto "condito" da alcune riflessioni filosofiche. In alcuni punti sembra di leggere uno dei tanti romanzi di Jeffery Deaver.
Tutto gira attorno ad un uomo misterioso (lui stesso si definisce "Dio") che compie strane, ma allo stesso tempo spettacolari, esplosioni in una New York ancora scossa dagli attentati dell'11 settembre. Toccherà alla detective Vivien Light ed al fotoreporter Russel Wade, entrambi alle prese con storie personali certamente non facili, cercare di fermarlo in una allarmante corsa contro il tempo.
“Io sono Dio”, che ha un'incredibile realismo (con alcuni passaggi anche abbastanza crudi), scava nella mente umana e nelle sue debolezze e cerca di farci riflettere, ammesso che ciò sia possibile, sulle conseguenze del libero arbitrio. Il ritmo è serrato sin dalla prima pagina, i colpi di scena non mancano ed i personaggi (sia primari che secondari) risultano molto ben caratterizzati… anche nei loro drammi personali e familiari. Tuttavia, ho trovato un paio di “macchie” che mi hanno lasciato con l'amaro in bocca:
- ci sono un po' troppe ed assurde coincidenze (e, perciò, tutto il racconto risulta abbastanza forzato);
- la trama è meno coinvolgente rispetto ai precedenti lavori dell'autore.
📌 Voto: ⭐⭐⭐ (3 su 5)

domenica 12 maggio 2024

La classifica dei libri più venduti


Dati relativi alla settimana da lunedì 29 aprile a domenica 5 maggio 2024 (Fonte: La Lettura - Corriere della Sera del 12 maggio 2024):

1. Michela Murgia - Ricordatemi come vi pare
2. Joël Dicker - Un animale selvaggio
3. Pera Toons - Che spasso!
4. Alicia Giménez Bartlett - La donna che fugge
5. Matteo Salvini - Controvento
6. Francesca Fagnani - Mala. Roma criminale
7. Ferzan Özpetek - Cuore nascosto
8. Paolo Del Debbio - In nome della libertà
9. Gianrico Carofiglio - L'orizzonte della notte
10. Enrico Galiano - Una vita non basta

lunedì 6 maggio 2024

Margaret Atwood: Il racconto dell'ancella

Margaret Atwood: Il racconto dell'ancella. The Handmaid's Tale, vol. 1

Titolo originale: The Handmaid's Tale
Formato: Kindle (527.2 KB)
Pagine: 339
Editore: Ponte alle Grazie (6 marzo 2018)
ASIN: B07B4KW68K

Data di acquisto: 13 novembre 2022
Letto dal 29 aprile al 6 maggio 2024

Sinossi
«La storia di Offred, nelle mani sapienti di Margaret Atwood, è capace di appagare, inquietare e coinvolgere il lettore in modo straordinario». The Washington Post
In un mondo devastato dalle radiazioni atomiche, gli Stati Uniti sono divenuti uno Stato totalitario, basato sul controllo del corpo femminile. Difred (Offred), la donna che appartiene a Fred, ha solo un compito nella neonata Repubblica di Gilead: garantire una discendenza alla élite dominante. Il regime monoteocratico di questa società del futuro, infatti, è fondato sullo sfruttamento delle cosiddette Ancelle, le uniche donne che dopo la catastrofe sono ancora in grado di procreare. Ma anche lo Stato più repressivo non riesce a schiacciare i desideri e da questo dipenderà la possibilità e, forse, il successo di una ribellione.
Mito, metafora e storia si fondono per sferrare una satira energica contro i regimi totalitari. Ma non solo: c'è anche la volontà di colpire, con tagliente ironia, il cuore di una società meschinamente puritana che, dietro il paravento di tabù istituzionali, fonda la sua legge brutale sull'intreccio tra sessualità e politica. Quello che l'Ancella racconta sta in un tempo di là da venire, ma interpella fortemente il presente.

L'incipit del libro
Notte -1 - Si dormiva in quella che un tempo era la palestra. L'impiantito era di legno verniciato, con strisce e cerchi dipinti, per i giochi che vi si effettuavano in passato; i cerchi di ferro per il basket erano ancora appesi al muro, ma le reticelle erano scomparse. Una balconata per gli spettatori correva tutt'attorno allo stanzone, e mi pareva di sentire, vago come l'aleggiare di un'immagine, l'odore acre di sudore misto alla traccia dolciastra della gomma da masticare e del profumo che veniva dalle ragazze che stavano a guardare, con le gonne di panno che avevo visto nelle fotografie, poi in minigonna, poi in pantaloni, con un orecchino solo e i capelli a ciocche rigide, puntute e striate di verde. C'erano state delle feste da ballo; la musica indugiava, in un sovrapporsi di suoni inauditi, stile su stile, un sottofondo di tamburi, un lamento sconsolato, ghirlande di fiori di carta velina, diavoli di cartone e un ballo ruotante di specchi, a spolverare i ballerini di una neve lucente.

La mia (brevissima) recensione
"La modestia è nell'invisibilità, diceva Zia Lydia. Non scordatelo. Essere viste, viste (la voce le tremava, è essere penetrate. Voi ragazze, dovete essere impenetrabili".
Il racconto dell'ancella, scritto nel 1985 dalla canadese Margaret Atwood, è un romanzo distopico in cui viene affrontato il tema del controllo del corpo femminile in una società dittatoriale e fascista: in un imminente futuro, almeno rispetto all'anno in cui fu scritto il romanzo, ed in una società alle prese con il crollo delle nascite (dopo che alcune radiazioni atomiche hanno causato una planetaria infertilità femminile), un regime totalitario ha rimpiazzato gli Stati Uniti ed ha "svilito" il ruolo delle donne ancora in grado di partorire ad Ancelle, vere e proprie schiave-generatrici di nuovi bambini da dare in affidamento ai potenti di turno (qui chiamati semplicemente "Comandanti"). Una di queste Ancelle è Difred (alle donne, come ulteriore umiliazione, veniva tolto anche il nome ed imposto quello del suo padrone preceduto dal suffitto "Di"), e questo è il suo racconto di tutto ciò che ha patito.
Sarà anche un romanzo interessante e con un tema interessante e sempre attuale... ma non l'ho apprezzato per niente! L'idea di fondo era carina, ma è come è stata sviluppata la trama nel suo insieme che non mi ha convinto: sin dalle primissime pagine la noia regna sovrana ed il finale, per giunta, mi è parso davvero troppo frettoloso (aveva finito i fogli?) ed incongruente.
Che dire...? Lo reputo un libro sopravvalutato.
📌 Voto: ⭐⭐ (2 su 5)

domenica 5 maggio 2024

La classifica dei libri più venduti


Dati relativi alla settimana da lunedì 22 a domenica 28 aprile 2024 (Fonte: La Lettura - Corriere della Sera del 5 maggio 2024):

1. Joël Dicker - Un animale selvaggio
2. Alicia Giménez Bartlett - La donna che fugge
3. Paolo Del Debbio - In nome della libertà
4. Ferzan Özpetek - Cuore nascosto
5. Kohei Horikoshi - My Hero Academia. vol. 39 Limited Edition
6. Roberto Saviano - Noi due ci apparteniamo
7. Gianrico Carofiglio - L'orizzonte della notte
8. Felicia Kingsley - Lo spezzacuori
9. Erin Doom - Fabbricante di lacrime
10. Hazel Riley - Game of Titans. Ascesa al Paradiso

venerdì 3 maggio 2024

Alessia Gazzola: Un segreto non è per sempre

Alessia Gazzola: Un segreto non è per sempre. L'allieva, vol. 2

Formato: copertina rigida
Pagine: 416
Editore: Longanesi (19 aprile 2012)
ISBN-13: 9788830432161

Data di acquisto: 19 aprile 2012
Letto dal - al 10 luglio 2012

Sinossi
"Mi chiamo Alice Allevi e ho un grande amore: la medicina legale. Il più classico degli amori non corrisposti, purtroppo. Ho imparato a fare le autopsie senza combinare troppi guai, anche se la morte ha ancora tanti segreti per me. Ma nessun segreto dura per sempre. Tuttavia, il segreto che nascondeva il grande scrittore Konrad Azais, anziano ed eccentrico, è davvero impenetrabile. E quella che doveva essere una semplice perizia su di lui si è trasformata in un'indagine su un suicidio sospetto. Soltanto Clara, la nipote quindicenne di Konrad, sa la verità. Ma la ragazza, straordinariamente sensibile e intelligente, ha deciso di fare del silenzio la sua religione. Non mi resta che studiare le prove, perché so che la soluzione è lì, da qualche parte. Ma studiare è impossibile quando si ha un cuore tormentato. Il mio Arthur è lontano, a Parigi o in giro per il mondo per il suo lavoro di reporter. Claudio, invece, il mio giovane superiore, il medico legale più brillante che conosca, è pericolosamente vicino a me. Mi chiamo Alice Allevi e gli amori non corrisposti, quasi più delle autopsie, sono la mia specialità".

📌 Voto: ⭐⭐⭐⭐⭐ (5 su 5)

Libri (e fumetti) letti ad aprile 2024… e quelli da leggere a maggio!

I libri (ed i fumetti) che ho letto e recensito ad aprile:
26: Julia, albo n. 294 (marzo 2023) - Corsa contro il cielo
23: Joël Dicker - Un animale selvaggio
17: Michael McDowell - La guerra. Blackwater, vol. 4
16: Zagor, albo n. 705/756 (aprile 2024) - Il creatore di mostri
6: I Classici del Fumetto di Repubblica; serie Oro, vol. 41 - Julia. L'investigatrice dell'animo
3: Spider-Man. Le storie più belle 1962-2002
3: Julia, albo n. 293 (febbraio 2023) - La bomba
1: Diabolik, edizione speciale - Diabolik ed il segreto di Cadorna

Ed i libri in lettura per maggio (ma non necessariamente in quest'ordine… e non è neanche detto che siano questi):
Margaret Atwood - Il racconto dell'ancella [già in lettura]
Giorgio Faletti - Io sono Dio
Don Winslow - Città in rovine
Antonio Scurati - M. Il figlio del secolo

lunedì 29 aprile 2024

Angela Marsons: La memoria dei morti

Angela Marsons: La memoria dei morti. Kim Stone, vol. 10

Titolo originale: Dead Memories
Formato: Kindle (3567 KB)
Pagine: 455
Editore: Newton Compton Editori (5 settembre 2023)
ASIN: B0CCK8PXBG

Data di acquisto: 5 settembre 2023
Letto dal 23 al 29 aprile 2024

Sinossi
Un grande thriller. Dall'autrice del bestseller Urla nel silenzio. 5 milioni di copie vendute.
Incatenati a un termosifone di un appartamento fatiscente, al quinto piano di Chaucer House, ci sono due adolescenti. Lui è morto, lei invece è ancora viva. Per la detective Kim Stone, la scena è sconvolgente: ogni dettaglio sembra rievocare quanto è successo a lei e a suo fratello in quello stesso palazzo trent'anni prima.
Quando i cadaveri di una coppia di mezza età vengono scoperti all'interno di una macchina bruciata (proprio come era successo a Erica e Keith, l'unica vera famiglia che Kim abbia mai avuto), la detective non ha più dubbi: qualcuno sta mettendo in scena i peggiori traumi della sua vita, e l'obiettivo non può che essere quello di farle quanto più male possibile. Affiancata dalla profiler Alison Lowe, incaricata di valutare il suo stato psicologico, Kim si immerge in un'indagine che mai come in questo caso la riguarda in prima persona. Perché stavolta la vera preda sembra essere proprio lei… Se i sospetti della detective Stone dovessero rivelarsi fondati, ad attenderla potrebbe esserci il più spietato serial killer che abbia mai incontrato.
Dall'autrice n°1 in Inghilterra e in Italia.
«Angela Marsons è paragonabile al campione americano del thriller James Patterson». Corriere della Sera
«Kim Stone è una detective che dovete assolutamente conoscere». La Repubblica

L'incipit del libro
17 giugno. Amy Wilde chiuse gli occhi mentre l'oro liquido le entrava in vena e iniziava il suo viaggio in tutto il corpo. Riusciva quasi a visualizzare il biancore incandescente della scia che avanzava verso il cervello.
Gli effetti furono quasi immediati. Il piacere, di un'intensità quasi dolorosa, si diffuse in ogni centimetro del suo essere. L'euforia la trasportò in un altro pianeta, in un altro mondo, un luogo inesplorato. Non si era mai sentita così bene in vita sua. Ondate di pura estasi le accarezzarono la pelle, i muscoli, i tendini, facendola fremere fino al midollo, e si sforzò di aggrapparvisi mentre la sentiva indebolirsi.
Non andare. Ti amo. Ho bisogno di te. Non andare. La sua mente gridava, supplicava, implorava disperatamente affinché la sensazione durasse più a lungo possibile.

La mia (brevissima) recensione
"Aveva fissato il buio, rivivendo mentalmente la scena e scacciando i ricordi che cercavano di aprire il coperchio della scatola nella quale erano custoditi".
La memoria dei morti, decimo capitolo su Kim Stone, che comincia tre mesi dopo la fine di Promessa mortale (quindi, molto probabilmente, subito dopo ciò che è accaduto in Vittime innocenti), è un gran bel thriller. Si apre con due adolescenti incatenati ad un termosifone di un appartamento isolato: uno è morto ed uno è in agonia… Vi ricorda qualcosa?
Angela Marsons ci ha regalato una storia molto coinvolgente ed ottimamente articolata. La trama, tutta incentrata sul tragico passato della detective, è molto più complessa del solito e, saltando da un colpo di scena ad un altro, ci tiene sotto pressione dalla prima all'ultima pagina. I personaggi, che in questa storia abbondano come non mai, sono assolutamente credibili e ben delineati.
Kim Stone ed il suo collaudatissimo team dovranno fare i conti con il lato oscuro della natura umana. Siete pronti ad immergervi in questo incubo ad occhi aperti?
📌 Voto: ⭐⭐⭐⭐⭐ (5 su 5)

domenica 28 aprile 2024

La classifica dei libri più venduti


Dati relativi alla settimana da lunedì 15 a domenica 21 aprile 2024 (Fonte: La Lettura - Corriere della Sera del 28 aprile 2024):

1. Hazel Riley - Game of Titans. Ascesa al Paradiso
2. Joël Dicker - Un animale selvaggio
3. Ferzan Özpetek - Cuore nascosto
4. Paolo Del Debbio - In nome della libertà
5. Gianrico Carofiglio - L'orizzonte della notte
6. Erin Doom - Fabbricante di lacrime
7. Piergiorgio Pulixi - Per un'ora d'amore
8. Felicia Kingsley - Lo spezzacuori
9. Massimo Carlotto - Trudy
10. Roberto Emanuelli - Ora amati

mercoledì 24 aprile 2024

Ecco il numero di maggio della rivista "Il Libraio" in anteprima


Scarica gratuitamente il nuovo numero della rivista Il Libraio (in pdf e epub)

Siete pronti per la nuova onda?
di Stefano Mauri

Torna l'insegnante più amato dai ragazzi, Enrico Galiano, con una bellissima storia e con il suo straordinario personaggio, il professor Francesco Bove, alle prese con Teo, un ragazzo smarrito e in rotta con la scuola, che il professore dovrà aiutare a ritrovare la strada. Il suo nuovo romanzo, Una vita non basta, insegna a superare quelle paure che a volte ci impediscono di essere felici e dimostra come in ognuno di noi si nasconda un dono prezioso. Un autore che sa essere diretto e capire i più giovani come nessun altro, mentre noi a volte tendiamo a non comprenderli, dimenticando quando gli incompresi eravamo noi. Però che bella quella età! Camilla Rocca, con Due di noi, ci fa tornare con energia e trasporto ai meravigliosi anni del liceo, fatti di amore e studio. Sì, perché studiare può essere bello, come Nicola Gardini, dopo averci incantato con Viva il latino, ci spiega in Studiare per amore.
E proprio alla promozione della passione per la lettura tra le ragazze e i ragazzi delle superiori è dedicato il nostro progetto Il Libraio Scuola, che a maggio torna con la seconda edizione della guida digitale gratuita Leggere il mondo, pensata per i docenti ma non solo.
Ma quale futuro attende i ragazzi di oggi che abitano i social, decidono cosa va in classifica in libreria e al cinema? Se volete averne un'idea aggiornata vi consiglio L'onda che verrà di Mustafa Suleyman, fondatore di DeepMind: un saggio che ci apre gli occhi sull'evoluzione tecnologica con una panoramica che non può lasciare indifferenti. Il futuro è già tra noi. Il mondo brulica di start-up e laboratori che stanno già ridisegnando il futuro grazie all'intelligenza artificiale e alle tecniche di bioingegneria. Non è la prima rivoluzione tecnologica, ma questa volta la tecnologia va al cuore di ciò che siamo o che crediamo di essere: intelligenza e codice genetico. Sarà un'onda, non sempre benigna, che nessuno potrà davvero controllare o arginare e cambierà la nostra vita in poco tempo. Una lettura consigliata da molti, da Yuval Harari a Bill Gates.
Se il secolo scorso è stato il secolo delle ideologie (segnalo a proposito anche il bel libro di Franklin Foer su Joe Biden, L'ultimo dei politici) questo sarà il secolo della tecnologia. Bisogna conoscere sempre di più la tecnologia per non esserne usati.
Leggete e regalate alle ragazze Nonostante tutto, l'incredibile storia di Katalin Karikó, che da povera immigrata ungherese, scienziata sbeffeggiata dai colleghi perché seguiva una strada non battuta dagli altri, ha vinto il premio Nobel grazie a scoperte essenziali anche per poter creare il vaccino che ci ha salvati dal Covid. È un caso positivo di rivoluzione biologica. A proposito di donne e Nobel segnalo il godibilissimo romanzo Le formidabili donne del Grand Hôtel, ambientato nei giorni in cui nasce il premio Nobel a Stoccolma e un esempio di pionieristica affermazione femminile ai primi del '900; ne trovate un assaggio a centro rivista.
A pagina 7 La notte sopra Teheran, il primo romanzo di Pegah Moshir Pour, che conoscete per la militanza sui media a favore delle donne iraniane e che sarà al Salone del Libro di Torino, per la prima volta (e direi finalmente) diretto da una donna, Annalena Benini, a cui vanno i nostri migliori auguri.
A proposito di editoria vi consiglio Il canto della fortuna, un romanzo avvincente e documentato in cui Chiara Bianchi ne racconta un pezzo di storia ricostruendo la saga di una famiglia che ne è stata una grande protagonista, i Rizzoli.
Il libro ha attraversato secoli di storia senza mai di fatto cambiare forma e senza perdere la sua pratica bellezza. I tanti romanzi che presentiamo qui per aiutarvi a scegliere i compagni di viaggio all'approssimarsi dell'estate vi consentiranno di vivere mille vite, come ripeteva Umberto Eco. Ma a centro rivista troverete anche l'assaggio di La compagnia degli enigmisti, un thriller diverso, che vi sfida apertamente a risolvere un complicato enigma.

martedì 23 aprile 2024

Joël Dicker: Un animale selvaggio

Joël Dicker: Un animale selvaggio

Titolo originale: Un animal sauvage
Formato: Kindle (2183 KB)
Pagine: 440
Editore: La nave di Teseo (25 marzo 2024)
ASIN: B0CTR393QP

Data di acquisto: 31 marzo 2024
Letto dal 17 al 23 aprile 2024

Sinossi
2 luglio 2022, due ladri stanno per rapinare una importante gioielleria di Ginevra. Ma questo non sarà un colpo come tutti gli altri. Venti giorni prima, in un elegante sobborgo sulle rive del lago, Sophie Braun sta per festeggiare il suo quarantesimo compleanno. La vita le sorride, abita con il marito Arpad e i due figli in una magnifica villa al limitare del bosco. Sono entrambi ricchi, belli, felici. Ma il loro mondo idilliaco all'improvviso s'incrina. I segreti che Arpad custodisce cominciano a essere troppi perché possano restare nascosti per sempre. Il loro vicino, un poliziotto sposato dalla reputazione impeccabile, è ossessionato da quella coppia perfetta e da quella donna conturbante. La osserva, la ammira, la spia in ogni momento dell'intimità. Nel giorno del compleanno di Sophie, un uomo misterioso si presenta con un regalo che sconvolgerà la sua vita dorata. I fili che intrappolano queste vite portano lontano nel tempo, lontano da Ginevra e dalla villa elegante dei Braun, in un passato che insegue il presente e che Sophie e Arpad dovranno affrontare per risolvere un intrigo diabolico, dal quale nessuno uscirà indenne. Nemmeno il lettore.
Un animale selvaggio è un thriller mozzafiato costruito attorno a un meccanismo di suspense perfetto, che ci ricorda perché Joël Dicker, l'autore di La verità sul caso Harry Quebert, è diventato un fenomeno editoriale mondiale.

L'incipit del libro
I fatti: Il 2 luglio 2022, a Ginevra, una clamorosa rapina a mano armata finì sulle prime pagine di tutti i giornali. Questo libro ne racconta la storia.
Prologo: Il giorno della rapina. Sabato 2 luglio 2022
Ore nove e trenta.
I due rapinatori si erano appena introdotti simultaneamente nella gioielleria da due accessi diversi.
Il primo dall'ingresso principale, come un normale cliente. Tratta in inganno dal suo abbigliamento elegante, la guardia giurata non si era insospettita per il berretto e gli occhiali da sole, più che plausibili in quel mese di luglio.
L'altro, con il viso coperto da un passamontagna, era passato dall'entrata di servizio, minacciando una dipendente con un fucile a canne mozze e costringendola ad aprirgli la porta.
Nulla era stato lasciato al caso: avevano avuto accesso alla pianta del negozio e agli orari del personale.

La mia (brevissima) recensione
"Erano così felici di essersi ritrovati che avevano entrambi imputato quella parentesi di tre anni a uno sfortunato concorso di circostanze. Ma i concorsi di circostanze sono ammantati di apparenze. E bisogna sempre diffidare dalle apparenze".
Un libro che mi ha lasciato un po' perplesso. Sì, mi è piaciuto e si è lasciato leggere benissimo. Ma, a parte i soliti flashback (Dicker ne fa ampio uso in quasi tutti i suoi libri), l'ho trovato molto diverso da tutti gli altri romanzi dell'autore svizzero. E per inciso: ho apprezzato che abbia provato un po' a cambiare.
Veloce e scorrevole, ma non è il suo miglior romanzo. In realtà, nella prima parte c'è una trama abbastanza contorta (con un gioco di coppie degne di Beautiful) ed un bel po' di blocchi temporali; poi, piano piano... boom! E ti ritrovi tu stesso al centro dell'azione fatta di silenzi che fanno rumore e verità e bugie dette e taciute. La rivelazione finale mi ha completamente spiazzato e lasciato a bocca aperta.
📌 Voto: ⭐⭐⭐⭐ (4 su 5)

Gaetano Pecoraro: Il male non è qui

Gaetano Pecoraro: Il male non è qui. Matteo Messina Denaro. Il romanzo

Formato: Pdf (1.5 MB)
Pagine: 167
Editore: Sperling & Kupfer (7 giugno 2022)
ASIN: B0B2VP8K6P

Data di acquisto: 16 aprile 2024
Letto dal 16 al 22 aprile 2024

Sinossi
Quando Mimmo Bosso torna sull'Isola, dopo anni di studi trascorsi al Nord, è ancora un magistrato alle prime armi. È volenteroso e preparato, ma non c'è nessuna missione da crociato ad attenderlo, nessun ideale cui dare sfogo. Eppure, in Procura il clima è incandescente e sulle scrivanie degli inquirenti si accumulano le carte del Grosso Caso, dalle quali emergono i nomi di spicco della criminalità organizzata. Le indagini non hanno risparmiato nessuno, ci sono intrighi di Palazzo, «interessi generali e particolari. Gente con le armi e gente rispettabile. Uomini d'onore e millantatori». Mimmo Bosso impiega poco a capire che il suo non sarà un lavoro facile, ma non immagina che anche lui si troverà presto a fare i conti con il gotha della mafia siciliana. Soprattutto, non sa che un'indagine all'apparenza secondaria lo porterà sulle tracce di colui che passerà alla Storia come il più pericoloso latitante italiano: Matteo Messina Denaro. MMD. Da quel momento, l'obiettivo destinato a stravolgere la sua esistenza sarà trovarlo, inseguirlo, braccarlo. Mentre il Paese intero è scosso dalle stragi di Capaci e di via D'Amelio e il terrore viene seminato nel resto della penisola con gli attentati a Milano, a Roma e a Firenze. Come porre fine a tutto questo? Come stanare un uomo che da anni assomiglia a un fantasma e sembra essere sparito nel nulla? Nessuna pista pare attendibile e le tracce di MMD si sono perse in un dedalo di indizi, teorie, ipotesi e vicoli ciechi. Ma le risposte alle domande di Bosso potrebbero giungere da due donne e da un delitto passionale dimenticato da tutti. Forse bisogna seguire questi indizi nascosti per arrivare a mettere le mani sul ricercato numero uno d'Italia.
Intrecciando con abilità e rigore la cronaca di fatti realmente accaduti alla fiction, e rileggendo la realtà attraverso il filtro della finzione romanzesca, Gaetano Pecoraro ripercorre alcune delle vicende più buie degli ultimi decenni e ci consegna una storia ricca di colpi di scena, intrisa ancora di misteri, zone d'ombra e lacune. Inseguendo l'uomo più ricercato d'Italia.

L'incipit del libro
2022. Prologo.
Il caldo era soffocante: un tipico giorno d'estate a P.
Il condizionatore, impostato al massimo, ronzava sotto la finestra socchiusa, muovendo un filo d'aria incandescente che raggiungeva a stento la scrivania. Era sul punto di rompersi da anni, quel condizionatore, eppure non cedeva mai.
Pregi e difetti dei prodotti di un tempo.
Non che fosse una consolazione.
Sopra la scrivania aleggiava una sottile cappa di fumo azzurrognolo. Monopolio di Stato. Il posacenere di plastica sulla destra, regalo del bar all'angolo, traboccava di mozziconi col filtro schiacciato a novanta gradi.
L'ufficio era un casino.
Schedari in metallo ammaccato, con la ruggine sugli angoli e i cassetti semiaperti e disordinati, erano disposti lungo tutte le pareti. Sotto l'attaccapanni, appoggiate per terra sul lato opposto della finestra, c'erano due pile di fascicoli alte un metro.
Domenico Bosso, le maniche rimboccate, la cravatta annodata male e la barba di un paio di giorni, spense l'ennesima sigaretta e aprì la terza cartelletta di quella mattina.

La mia (brevissima) recensione
"Una lunga mano invisibile che sembrava poter arrivare ovunque, uomini senza volto nascosti dietro al sipario della Repubblica. Burattinai. Coreografi. Era come mettere una palla di fango nel ventilatore: non si sporca tutto, ma si sporca dappertutto".
Si tratta di un thriller "nostrano" incentrato, in maniera molto romanzata (per ovvi motivi) sull'avvincente caccia a Matteo Messina Denaro.
Soltanto un romanzo, quindi, ma che ha sapientemente intrecciato fatti reali e finzione, personaggi reali e personaggi inventati di sana pianta dall'autore (giornalista e volto noto della TV). Personaggi, tuttavia, ottimamente caratterizzati e delineati. Su tutti spicca la figura di Mimmo Bosso, il protagonista: un giovane magistrato dotato di sani principi e alto senso dello Stato. Indagando su quello che sembra un semplice delitto passionale, ben presto si rende conto di aver a che fare con la Mafia, su tutto ciò che questa parola comporta, e con il suo esponente di spicco, Mattia Messina Denaro (che nel romanzo è sempre indicato con le sue iniziali: MMD).
Lo stile di Gaetano Pecoraro è coinvolgente e stimolante (il romanzo, come detto poc'anzi, è un thriller a tutti gli effetti); la storia, pur inventata di sana pianta, è molto realistica e, soprattutto, rispettosa verso le vittime di Mafia e la terra siciliana in generale.
📌 Voto: ⭐⭐⭐⭐⭐ (5 su 5)

domenica 21 aprile 2024

La classifica dei libri più venduti


Dati relativi alla settimana da lunedì 8 a domenica 14 aprile 2024 (Fonte: La Lettura - Corriere della Sera del 21 aprile 2024):

1. Paolo Del Debbio - In nome della libertà
2. Joël Dicker - Un animale selvaggio
3. Erin Doom - Fabbricante di lacrime
4. Ferzan Özpetek - Cuore nascosto
5. Gianrico Carofiglio - L'orizzonte della notte
6. Felicia Kingsley - Lo spezzacuori
7. Gino Cecchettin e Marco Franzoso - Cara Giulia. Quello che ho imparato da mia figlia
8. Papa Francesco - Life. La mia storia nella Storia
9. Massimo Carlotto - Trudy
10. Roberto Vecchioni - Tra il silenzio e il tuono

giovedì 18 aprile 2024

Stephen King: Shining

Stephen King: Shining

Titolo originale: The Shining
Formato: eBook (844.2 KB)
Pagine: 516
Editore: Bompiani (28 settembre 2017)
ASIN: B076129JM8

Data di acquisto: -
Letto dal - al 27 maggio 2018

Sinossi
L'Overlook, uno strano e imponente albergo che domina le alte montagne del Colorado, è stato teatro di numerosi delitti e suicidi e sembra aver assorbito forze maligne che vanno al di là di ogni comprensione umana e si manifestano soprattutto d'inverno, quando l'albergo chiude e resta isolato per la neve. Uno scrittore fallito, Jack Torrance, con la moglie Wendy e il figlio Danny di cinque anni, accetta di fare il guardiano invernale all'Overlook, ed è allora che le forze del male si scatenano con rinnovato impeto: la famiglia si trova avvolta ben presto in un'atmosfera sinistra. Dinanzi a Danny - che è dotato di un potere extrasensoriale, lo "shine" -, si materializzano gli orribili fatti accaduti nelle stanze dell'albergo, ma se il bambino si oppone con forza a insidie e presenze, il padre ne rimane vittima.
Un romanzo che ha appassionato milioni di lettori nel mondo, da cui Stanley Kubrick ha tratto l'omonimo capolavoro cinematografico con Jack Nicholson, Shelley Duvall e Danny Lloyd.

📌 Voto: ⭐⭐⭐⭐⭐ (5 su 5)

mercoledì 17 aprile 2024

Michael McDowell: La guerra

Michael McDowell: La guerra. Blackwater, vol. 4

Titolo originale: The War
Formato: ePub (545.6 KB)
Pagine: 184
Editore: Beat - Neri Pozza (28 febbraio 2023)
ASIN: B0BKL89SSQ

Data di acquisto: 7 settembre 2023
Letto dal 13 al 17 aprile 2024

Sinossi
1938. È l'alba di una nuova era per il clan Caskey e nulla sarà mai più come prima. La determinazione di Elinor finalmente dà i suoi frutti. I nemici di ieri diverranno gli amici di domani e i mutamenti giungeranno da luoghi inaspettati. Anche per il mondo si apre una nuova era, portatrice però di pericolo e distruzione: il conflitto in Europa farà affluire sangue nuovo a Perdido. Nella proprietà dei Caskey, gli uomini vanno e vengono. Come marionette che non sanno di essere appese a un filo.

L'incipit del libro
Erano passati due anni dalla morte di Mary-Love. Nei mesi successivi al funerale i Caskey erano rimasti vigili, pronti a cogliere i mutamenti e le trasformazioni destinati a verificarsi nell'assetto della famiglia. Le alterazioni furono lente e sottili. Elinor, Oscar e Frances erano gli stessi di sempre, anche se Elinor appariva più rilassata, ora che la sua rivale e nemica era stata sconfitta dalla morte. Frances aveva compiuto sedici anni, frequentava il secondo anno di liceo, e i tre che aveva passato costretta a letto dall'artrite erano sfumati in un ricordo remoto e indistinto, solo occasionalmente inquietante.
Nella casa accanto, Sister Haskew non era più tornata dal marito, che si presentava ligio ogni Natale e magari in un paio di altre occasioni durante il resto dell'anno. A ogni sua visita lui e la moglie sembravano più distanti. La loro separazione non veniva mai riconosciuta in modo esplicito. Sister si limitava a dire: «Diamine, Early viaggia così tanto. Mica posso passare la vita a corrergli dietro. È molto più sensato che resti qui a Perdido con Miriam, che ha bisogno di me». L'ultima parte di questa affermazione non era granché credibile, perché Miriam - ora diciassettenne - pensava di non aver bisogno di nessuno. Si riteneva la vera erede di Mary-Love. Ben più importante del denaro, dei titoli e delle azioni della nonna, divisi in parti uguali tra Sister e Oscar, Miriam ne aveva ereditato la casa e - con buona pace di ogni considerazione filiale - anche l'ostilità nei confronti di Elinor Caskey. Non rivolgeva la parola alla madre se la incontrava per la strada, non alzava la mano in un saluto quando si vedevano dalle finestre delle loro case. Con suo padre Oscar, si spingeva al massimo a un cenno fatto di malagrazia, e non perdeva occasione di dire una cattiveria a sua sorella Frances, che incrociava spesso a scuola.


La mia (brevissima) recensione
"È questo il problema della nostra famiglia: non puoi mai contare sul fatto che le cose restino uguali a lungo".
Dopo che i primi tre volumi di Blackwater avevano portato la "guerra" in casa Caskey, questo quarto capitolo ce la porta direttamente in Europa (siamo in piena Seconda guerra mondiale) e, di riflesso, anche a Perdido e dintorni.
Il libro si apre con Elinor, la vera ed enigmatica protagonista di tutta la saga, che ha trionfato sulla matriarca Mary-Love e tutto il suo sottomesso clan familiare. Di conseguenza, divenuta lei stessa la nuova matriarca, ricompatta tutte le varie "anime" del clan sino a portarle sotto le sue "insegne". Ed e sempre lei che, ogniqualvolta a Perdido si verifica un fatto degno di nota, prende in mano la situazione ed a trovare la soluzione.
Questa volta, più che nei precedenti volumi, Michael McDowell ha saputo creare una trama intricata ma ben definita, e perfettamente infarcita di storia, suspense, atmosfere cupe, horror e temi gotici. Ottima, come sempre, la descrizione dei vecchi personaggi; molto ben delineati i nuovi.
📌 Voto: ⭐⭐⭐⭐⭐ (5 su 5)

Stephen King: Le notti di Salem

Stephen King: Le notti di Salem

Titolo originale: 'Salem's Lot
Formato: copertina flessibile
Pagine: 656
Editore: Sperling & Kupfer (17 ottobre 2013)
ISBN-13: 9788868360818

Data di acquisto: 28 luglio 2015
Letto dal - al 23 maggio 2016

Sinossi
Una casa abbandonata, un paesino sperduto, vampiri assetati di sangue. Quando il giovane Stephen King decise di trapiantare Bram Stoker nel New England sapeva che la sua idea, nonostante le apparenze, era buona, ma forse neanche la sua fervida immaginazione avrebbe saputo dire quanto. Era il 1975 e, da allora, il racconto dell'avvento del Male a Jerusalem's Lot, meglio conosciuta come 'Salem's Lot, non ha mai cessato di terrorizzare milioni di lettori, consacrando il suo autore come maestro dell'horror.
Protagonista della storia è Ben Mears, uno scrittore che torna ai luoghi della sua infanzia (la buona, vecchia provincia americana) per esorcizzare una terribile esperienza avuta da ragazzino a Casa Marsten, il tetro e minaccioso edificio che domina il villaggio. Ora la spettrale dimora l'accoglie a occhi aperti, o meglio, a finestre illuminate. Ma chi è il sedicente signor Barlow, il nuovo proprietario? Perché la sua presenza è percepibile solo dopo il tramonto? E che cosa sta succedendo ai pacifici abitanti del Lot? Un geniale connubio tra orrore soprannaturale e quotidianità, un omaggio alle nostre paure più profonde, sconfinate e irrazionali e, come i mostri sotto il letto, così improbabili ma così… reali.

📌 Voto: ⭐⭐⭐⭐⭐ (5 su 5)

domenica 14 aprile 2024

La classifica dei libri più venduti


Dati relativi alla settimana da lunedì 1 a domenica 7 aprile 2024 (Fonte: La Lettura - Corriere della Sera del 14 aprile 2024):

1. Joël Dicker - Un animale selvaggio
2. Felicia Kingsley - Lo spezzacuori
3. Papa Francesco - Life. La mia storia nella Storia
4. Eiichiro Oda - One Piece vol. 107
5. Gianrico Carofiglio - L'orizzonte della notte
6. Erin Doom - Fabbricante di lacrime
7. Roberto Vecchioni - Tra il silenzio e il tuono
8. Gino Cecchettin e Marco Franzoso - Cara Giulia. Quello che ho imparato da mia figlia
9. Daniel Lumera - Come se tutto fosse un miracolo
10. Don Winslow - Città in rovine

Glenn Cooper: Un nuovo papa

Glenn Cooper: Un nuovo papa

Titolo originale: A New Pope
Formato: Kindle (1247 KB)
Pagine: 275
Editore: Casa Editrice Nord (31 ottobre 2022)
ASIN: B0BGQBR85J

Data di acquisto: prenotazione del 3 ottobre 2022
Letto dal 17 al 22 novembre 2022

Sinossi
Giovane, riformista, controverso.
E con un segreto che potrebbe sconvolgere la cristianità…
Da solo, in piscina, con l'acqua che s'infrange a ogni bracciata e il sentore di cloro nell'aria. È questo l'unico posto in cui Anthony Budd si sente veramente in pace e al sicuro, al riparo dagli intrighi della Curia e dagli sguardi inquisitori dei suoi «fratelli» cardinali. In un conclave che si sta protraendo troppo a lungo, lacerato tra un candidato ultraconservatore e uno fin troppo liberale, a sorpresa il suo nome è emerso come quello in grado di pacificare il collegio cardinalizio. E adesso, nel silenzio del nuoto, Budd cerca il coraggio e la forza per accettare il volere di Dio. Ma non è solo il peso delle responsabilità a gravare sulle sue spalle: nessuno sa che diventare pontefice per lui significa mettere a rischio il segreto che custodisce da decenni, un segreto che potrebbe cambiare le sorti della Chiesa per sempre. E infatti, mentre dal camino della cappella Sistina si alza l'agognata fumata bianca e il nuovo papa si affaccia al balcone di San Pietro per salutare la folla festante, in un sobborgo di Londra, una persona esulta. Finalmente la sua voce verrà ascoltata, e scuoterà il mondo come le trombe dell'apocalisse…

L'incipit del libro
Per essere una sera di ottobre, faceva caldo - l'estate di San Martino - e i vortici prodotti dall'urto tra due masse d'aria nei cieli dell'Inghilterra meridionale soffiavano le foglie secche contro le portefinestre. Le tende erano tirate. Dal salotto, dietro i doppi vetri, le giungeva solo un flebile raspare, come di topi che corrono nelle pareti.
Non appena sentì il trillo musicale del telefono, posò il bicchiere, tolse l'audio del televisore e lesse il messaggio del marito. Senza rispondergli. Chiamò invece un altro numero.
«Sta per uscire dall'ufficio. Ma non torna a casa subito», disse.
«Le ha detto dove andrà»?
«Un appuntamento urgente, nient'altro».
«La sua auto è parcheggiata al solito posto»?
«Sì. Almeno lo era stamattina, quando siamo andati al lavoro insieme».
«D'accordo. Scoprirò cosa sta combinando».

La mia recensione
-letto ma non recensito-
"La disperazione e il vuoto, lui li conosceva bene. Erano i suoi compagni di sempre".
📌 Voto: ⭐⭐⭐ (3 su 5)

sabato 13 aprile 2024

Christian Jacq: L'ultimo nemico

Christian Jacq: L'ultimo nemico. Il romanzo di Ramses, vol. 5

Titolo originale: Sous l'acacia d'Occident
Formato: copertina flessibile
Pagine: 379
Editore: Mondadori (1 settembre 1998)
ISBN-13: 9788804448129

Data di acquisto: 5 aprile 2024
Letto dal 5 al 12 aprile 2024

Sinossi
Dopo aver assicurato al suo popolo pace e prosperità, Ramses vorrebbe assaporare la tranquillità conquistata a così caro prezzo. Ma non è ancora giunto il tempo del riposo. Il faraone dovrà affrontare nuove prove, e tra esse la più difficile: la solitudine. Solo dopo aver vinto tutte le battaglie, e aver perduto gli amici di sempre, potrà sedersi sotto l'acacia dell'Occidente ad attendere l'oblio.

L'incipit del libro
I raggi del sole al tramonto rivestivano d'oro celestiale le facciate dei templi di Pi-Ramses, la capitale che Ramses il grande aveva fatto costruire nel Delta. La città di turchese, così chiamata a causa del colore delle piastrelle verniciate che ornavano la facciata delle dimore, era l'incarnazione della ricchezza, della potenza e della bellezza.
Piacevole vivervi, ma quella sera Serramanna, il gigante sardo, non si godeva né la dolcezza dell'aria né la tenerezza di un cielo che andava tingendosi di rosa. Con in testa un elmo ornato di corna, la spada al fianco, i baffi arricciati, l'ex pirata divenuto il capo della guardia personale di Ramses galoppava, di pessimo umore, verso la villa del principe ittita Uri-Teshup, in domicilio coatto ormai da parecchi anni.
Uri-Teshup, figlio decaduto dell'imperatore del Hatti, Muwattali, nemico giurato di Ramses. Uri-Teshup, che aveva fatto morire suo padre per prenderne il posto, ma si era dimostrato meno astuto di Hattusil, il fratello dell'imperatore: mentre Uri-Teshup si illudeva di avere in pugno il paese, Hattusil si era impadronito del trono costringendo il rivale alla fuga. Una fuga organizzata dal diplomatico Asha, amico d'infanzia di Ramses.

La mia recensione
"Ridestò in pace la potenza divina nascosta nel naos. Grazie ad essa l'energia sarebbe fluita tra il cielo e la terra, l'Egitto sarebbe stato a immagine del cosmo e il desiderio di distruggere, innato nella specie umana, sarebbe stato ostacolato".
Con questo quinto volume, incentrato prevalentemente sui suoi ultimi anni di vita, salutiamo definitivamente Ramses, il più grande e noto faraone dell'antico Egitto. Ritroviamo, perciò, un uomo ormai avanti con gli anni e segnato dai tanti lutti che ha affrontato nel corso della sua lunga vita... Sì, un uomo solo ed un vecchio; ma sempre più uomo giusto e di sani principi, nonché guida e punto di riferimento per tutto il suo popolo.
Un libro che, come i precedenti, è una lettura tranquilla e che scorre via con piacere. Al centro della trama de "L'ultimo nemico" ci sono sempre gli intrighi della politica, i tradimenti e le minacce al regno di Ramses, ma anche l'amore, la fiducia, la speranza, la religione, l'arte e la costante ricerca della pace.
Christian Jacq, da esperto egittologo, amalgamando alla perfezione fatti storici realmente accaduti con episodi inventati di sana pianta, ci dona una bellissima ricostruzione dell'epopea di Ramses e dell'Antico Egitto in generale. Noteremo anche una notevole presenza di dettagli su usi e costumi dell'epoca e locations reali (lo testimoniano anche le tante note a margine dello stesso scrittore).
Spettacolare la descrizione e la caratterizzazione dei personaggi, sia principali che secondari. Ed ora che siamo giunti alla fine della saga lo posso dire: il mio preferito è Ameni. Amico fraterno di Ramses (con cui ha condiviso l'infanzia, gli studi e, una volta scalati i gradini del potere, anche le decisioni politiche e le responsabilità del governo), si è dimostrato sempre leale, sempre sincero (anche nelle decisioni più difficili) e sempre al fianco del suo amico Ramses.
📌 Voto: ⭐⭐⭐⭐ (4 su 5)

giovedì 11 aprile 2024

Władysław Szpilman: Il pianista. Varsavia 1939-1945. La straordinaria storia di un sopravvissuto

Władysław Szpilman: Il pianista. Varsavia 1939-1945. La straordinaria storia di un sopravvissuto

Titolo originale: Śmierć miasta
Formato: copertina flessibile
Pagine: 239
Editore: Baldini & Castoldi (17 settembre 2002)
ISBN-13: 978-8884902450

Data di acquisto: -
Letto dal - al -

Sinossi
Il 23 settembre 1939 Wladyslaw Szpilman suonò il Notturno in C diesis minore di Chopin per la radio di Varsavia, mentre le bombe tedesche cadevano sulla città e il rumore era così forte da impedirgli di udire il suono del suo stesso piano. Fu l'ultima trasmissione dal vivo in onda a Varsavia: più tardi, quello stesso giorno, un ordigno tedesco distrusse la centrale elettrica e la stazione radio polacca fu ridotta al silenzio. La vita del pianista fu salvata da un ufficiale tedesco che lo sentì suonare quello stesso Notturno su un piano trovato fra le macerie.

📌 Voto: ⭐⭐⭐⭐⭐ (5 su 5)

Carlo Lucarelli: Falange armata

Carlo Lucarelli: Falange armata. L'ispettore Coliandro, vol. 2

Formato: Kindle (305 KB)
Pagine: 151
Editore: Einaudi (14 aprile 2017)
ASIN: B06ZZY88F8

Data di acquisto: 23 aprile 2017
Letto il 23 aprile 2017

Sinossi
Torna di prepotenza il sovrintendente Coliandro, roccioso come un bulldog, delicato come un caterpillar. In una Bologna scossa da fremiti di ogni genere, Coliandro sbatte il naso su un molto verosimile complotto eversivo neonazista. Al quale, purtroppo, sembra credere solo lui. Lui, e Nikita.

📌 Voto: ⭐⭐⭐ (3 su 5)

mercoledì 10 aprile 2024

Benedetta Parodi: Benvenuti nella mia cucina

Benedetta Parodi: Benvenuti nella mia cucina

Formato: copertina flessibile
Pagine: 263
Editore: Vallardi A. (28 giugno 2012)
ISBN-13: 9788878879935

Data di acquisto: 14 aprile 2014
Letto dal - al -

Sinossi
Il primo libro di ricette di Benedetta Parodi, Cotto e mangiato ha offerto a tutti la possibilità di cucinare per gli altri, e per sé, piatti sani, veloci e molto facili da realizzare. E molti lettori hanno confessato di avere consultato il libro non come un ricettario, quindi saltuariamente, ma di averlo letto dall'inizio alla fine, proprio come si fa con una narrazione. Sono stati quindi gli stessi lettori a suggerire e a chiedere all'autrice di aggiungere nel suo nuovo libro oltre alle nuove ricette anche il racconto spontaneo dei suoi gesti e delle sue esperienze in cucina, di pensieri, ricordi, piccoli fatti, emozioni e preoccupazioni familiari della vita di tutti i giorni. La vita vera di una donna che lavora, che ha un marito e dei figli, nella quale facilmente si possono riconoscere tutte le persone che la seguono con simpatia da anni. Trascorriamo allora un anno intero in compagnia di Benedetta e prepariamo insieme a lei i piatti per tutti i giorni e quelli per le ricorrenze speciali, con le sue ricette attente a utilizzare il più possibile i prodotti di stagione, più saporiti e più economici!

📌 Voto: ⭐⭐⭐ (3 su 5)

Don Winslow: L'inverno di Frankie Machine

Don Winslow: L'inverno di Frankie Machine

Titolo originale: The Winter of Frankie Machine
Formato: copertina flessibile
Pagine: 320
Editore: Einaudi (16 giugno 2009)
ISBN-13: 978-8806198190

Data di acquisto:
Letto dal - al 3 aprile 2014

Sinossi
A sessantadue anni, Frank Machianno, alias Frankie Machine, è un tranquillo uomo d'affari, ancora nel pieno delle sue forze: proprietario di un negozio di esche sul molo di San Diego, agente immobiliare, rifornitore di pesce e tovaglie per ristoranti. Con una figlia da mantenere all'università, una ex moglie cui pagare gli assegni, una fidanzata, giovane e bella, che ama divertirsi. E un amico poliziotto cui ha salvato la vita ma che sa tutto del suo passato, della sua lunga militanza in Cosa Nostra. Quando i suoi antichi "datori di lavoro" si fanno vivi e gli chiedono di intervenire come mediatore in una lite tra famiglie, Frank non può rifiutare. Anche se ciò significa precipitare di nuovo nel mondo della mafia. Per sopravvivere, a Frank Machianno non resta che tornare a essere il terribile Frankie Machine; e nel frattempo cercare nel suo passato, per scoprire chi, tra i suoi vecchi "amici", è così ansioso di vederlo morto.

📌 Voto: ⭐⭐⭐⭐⭐ (5 su 5)

martedì 9 aprile 2024

Antonio Scandone: Di lotta e d'ironia. Percorsi di memoria per un profilo culturale di Totò Innocente

Antonio Scandone: Di lotta e d'ironia. Percorsi di memoria per un profilo culturale di Totò Innocente

Formato: eBook (910.4 KB)
Pagine: -
Editore: Nuova Pubbligrafic s.r.l. (gennaio 2012)
ISBN: -

Data di acquisto: prestatomi il 7 marzo 2014
Letto dal - all'11 giugno 2014

Sinossi
Dalla "Gazzetta del Mezzogiorno - Lecce" del 5 aprile 2012:
"Di lotta e d'ironia - Percorsi di memoria per un profilo culturale di Totò Innocente". Questo il titolo del volume di Antonio Scandone che sarà presentato oggi, alle 19, presso la sala del Centro polifunzionale [di Salice Salentino]. Alla manifestazione, promossa dall'Assessorato comunale alla Cultura, parteciperanno Cesare Salvi, Egidio Zacheo e Alberto Maritati. Interverranno il sindaco Donato De Mitri, l'assessore Francesco Fina e l'autore. Moderatore Rosario Faggiano. Il libro, che esce a distanza di undici anni dalla scomparsa del grande avvocato salentino, esponente di primo piano del Pci provinciale, "ricostruisce le varie tappe della progressiva scoperta del mondo intellettuale interpretato da Innocente, attraverso percorsi di memoria che si snodano dal '68 ai primi anni '80".
Ricordato in paese con profonda stima, negli anni '70 Innocente fu consigliere provinciale e poi, a partire dal 1980, consigliere comunale, assessore alla Pubblica istruzione e vicesindaco di Salice. Rieletto nuovamente consigliere nel 1984, ricoprì per due mandati consecutivi, dal 1987 al 1993, la carica di sindaco con il sostegno di un'inedita maggioranza Dc-Pci-Psdi. "Innocente - sottolineano gli organizzatori - veniva apprezzato, oltre che per il suo ruolo politico e sociale, anche per la sua brillante attività forense, l'enorme cultura posseduta, la coerenza, la lealtà e l'eleganza nella contrapposizione dialettica. Uomo con spiccate capacità aggregative, era particolarmente attento ai problemi del lavoro e del mondo contadino".

📌 Voto: ⭐⭐⭐⭐⭐ (5 su 5)

lunedì 8 aprile 2024

National Geographic Italia - aprile 2024

National Geographic Italia - aprile 2024
Vol. 53, n. 4 
5,90 euro

Il fantastico mondo dei funghi. Sono tutt'intorno a noi e persino dentro di noi, eppure non facciamo caso a questi organismi misteriosi di cui la scienza sa ancora molto poco. È ora di scoprire i segreti, e di sfruttare tutti i vantaggi, di queste creature appartenenti a un regno a sé stante, che svolgono anche un ruolo fondamentale nel rendere possibile la vita sulla Terra.
Il tempio dei mosaici. In Israele, una sinagoga del V secolo ha svelato dettagli inaspettati sulla vita degli ebrei sotto il dominio romano.
Il cimitero della moda. Nel deserto di Atacama, in Cile, si accumulano enormi montagne di vestiti usati: gli scarti della fast fashion.
Straordinari istanti. I fotografi di National Geographic raccontano il dietro le quinte dei loro scatti più importanti in una nuova serie di documentari.
Il viaggio delle gru. In volo attraverso l'America del Nord con le rare gru americane, che migrano per quasi 8.000 chilometri per garantire la sopravvivenza della propria specie.
Insetti in movimento. Una tecnica innovativa mostra la traiettoria di volo degli insetti in modo artistico ed inaspettato.
Immaginare altre vite. La scrittrice Tara Conkin, durante l'infanzia, è stata ispirata dalle immagini di National Geographic che le hanno spalancato una finestra sul mondo. Oggi continua a perseguire quello spirito per scrivere i suoi bestseller.

domenica 7 aprile 2024

Lewis Carroll: Le avventure d'Alice nel paese delle meraviglie

Lewis Carroll: Le avventure d'Alice nel paese delle meraviglie

Titolo originale: Alice’s Adventures in Wonderland
Formato: eBook (232 KB)
Pagine: 76
Editore: -
ASIN: B004UJWZXM

Data di acquisto: 19 febbraio 2015
Letto dal - al -

Sinossi
Quella di Teodorico Pietrocola Rossetti è la prima traduzione dall'inglese all'italiano dell'Alice's adventures in wonderland di Louis Carroll. La conoscenza tra l'esule italiano e lo scrittore inglese era maturata nel salotto londinese di Gabriele Rossetti, presso il quale Teodorico aveva trovato ospitalità. Lo stesso Carroll, in una lettera all'editore Mac Millan, sottolinea il rapporto di stima che lo lega a Pietrocola Rossetti, definendolo "my italian friend".
Il testo racconta di una ragazza (Alice) che cade attraverso una tana di coniglio in un mondo fantastico popolato da strane creature antropomorfe. Il racconto gioca con la logica, dando alla storia una popolarità duratura sia negli adulti che nei bambini. 

📌 Voto: ⭐⭐⭐⭐ (4 su 5)